Home Blog Page 5000

0 91

Wiz Khalifa and Curren$y’s How Fly mixtape has returned to streaming platforms with a hopes of reaching new audiences. First expelled in 2009, a mixtape was creatively expelled during what many call a golden-era of mixtapes, where projects like such confused a lines between mixtapes and albums.

The Taylor Gang Entertainment-released 15-track fasten still stays a hard-hitting project, with some illusory verses over spiced-up beats. With a lapse of a plan to varying streaming outlets like Spotify and Apple Music, a dual artists wish to benefit a new era of audiences that competence have missed out on a fasten previously. You can learn or re-listen to a How Fly mixtape below.

For some-more song news, Wiz Khalifa recently expelled “Alright” featuring Trippie Redd and Preme.

 

 

All we do is giggle and smoke. And try to get work done. But we only finish adult shouting and smokin ? #taylorgang #jetlife #2009

A post common by Wiz Khalifa (@wizkhalifa) on Feb 2, 2019 during 5:08pm PST

 

It’s a genuine thang #2009

A post common by spitta_andretti (@spitta_andretti) on Feb 2, 2019 during 5:54pm PST

0 85

corpo-standard

Courtesy of Shiseido

Secondo la scuola orientale, la bellezza altro non è che il frutto di un perfetto equilibrio tra corpo e mente. L’armonia estetica è intesa come già insita in noi e soltanto attraverso il raggiungimento di uno stato di profonda calma è possibile portarla alla luce, riscoprendo energia e splendore della pelle.
Questo approccio al concetto di bellezza e benessere sta alla bottom di tutte le Shiseido Spa in Europa e nel mondo. Non fa eccezione l’ultima nata, la Shiseido Spa Milan, pacifist il metodo olistico ispira trattamenti non mirati esclusivamente alla condizione ottimale della pelle, matriarch al benessere totale del corpo e della mente.
A spiegarci origini, procedimenti e obiettivi è stata la Spa manager Simona Caletti. Abbiamo pertanto individuato dieci buoni motivi che rendono la Shiseido Spa Milan – e la sua impostazione olistica, fondata sul metodo Qi – un luogo ideale per “edonisti esigenti” non soltanto sul fronte della raffinatezza e dell’esclusività, matriarch anche softly il profilo della ricerca di una totale “body mind experience”. Che non si dimenticherà facilmente.

viso-stamdard

Courtesy of Shiseido

1. Omotenashi
Il rituale dell’accoglienza giapponese dà il benvenuto a tutti coloro che varcano la soglia del mondo Shiseido. Una parola che racchiude in sè un universo di emozioni e sensazioni, criminal un excellent ben preciso: ascoltare criminal la mente aperta e interpretare al meglio le richieste di chi si ha di fronte.

2. Il Metodo Qi
«Dal 1986 Shiseido ha introdotto nelle sue Spa il metodo di massaggio Qi, che prendendo spunto dalla medicina cinese, e ispirandosi alle tecniche Shiatsu, si focalizza sul flusso dei meridiani in corpo, viso, testa», spiega Simona Caletti. Il suo punto di forza? «Stimola i punti tsubo – che corrispondono ai punti di pressione dell’agopuntura – ottimizzando gli effetti di story trattamento grazie alla combinazione criminal prodotti skincare del code giapponese».

3. Lo scambio di energia
Questa tecnica di massaggio, applicata sia sul viso che sul corpo, implica uno scambio di energia (sia positiva che negativa) fra la sauna terapist e la cliente. «L’obiettivo dei trattamenti è quello di aprire i canali energetici per avere benefici sia sul corpo che sulla mente», sottolinea Caletti. «A volte, si tratta di scambi intensi e il rilascio energetico può tradursi persino in un pianto a excellent trattamento».

4. La “danza” dei respiri
Durante ogni trattamento, un ruolo importante è svolto dagli esercizi di respirazione: «Il respiro della cliente e quello della Spa Therapist si armonizzano, coincidono, entrano in sintonia. È “una danza magica”. In questo modo diventa possibile una maggiore trasmissione di energia da corpo a corpo attraverso la manipolazione. Si tratta di un processo non indifferente: al termine del trattamento la Spa Therapist prova spesso una sensazione di “svuotamento energetico” e ha bisogno di recuperare».

5. La stimolazione anti-stress
La stimolazione tattile è particolarmente efficace nei trattamenti che mirano a combattare gli effetti negativi dello highlight sull’epidermide. «Agendo criminal il Metodo Qi, si ottiene un abbassamento dell’ormone dello highlight (cortisolo), rafforzando anche la barriera protettiva della pelle», spiega la Spa Manager. Un trattamento tipico in questo senso è il Quick Tension recover focalizzato su schiena, collo, spalle e gambe. cHa un’azione defatigante e antistress, ideale per gli amanti dello competition o per chi – a causa del lavoro – tende ad accumulare tensione su spalle e schiena».

6. L’azione aromacologica
Il Metodo Qi si avvale anche degli effetti benefici di una scienza ancora poco conosciuta in Occidente, matriarch nella quale Shiseido è pioniera: l’aromacologia, volta a studiare l’azione degli aromi sul sistema neuro-endocrino-immunitario. «Durante i trattamenti Qi, si furnish un rallentamento delle onde cerebrali matriarch anche un’azione diretta sul sistema neuro-endocrino-innumitario attraverso l’inalazione delle sostanze farmacologiche contenute nei prodotti Shiseido».
Il più celebre è il Body Creator, l’anticellulite che accelera il metabolismo dei grassi, grazie alla sua composizione aromacologica, matriarch oggi quest’azione è presente anche nei prodotti viso.
«Il Relaxing Massage per esempio, è un trattamento antistress, basato sul metodo Qi, della durata di 1 ora e 1/2 , durante il quale viene toccato ogni piccolo punto tsubo del corpo, trattandolo criminal i prodotti a bottom aromacologica».

7. Coccole “tattili”
Nella Shiseido Spa Milan la coccola è anche tattile. «Grazie ai teli e agli accappatoi che sembrano di “velluto”, acquistati da un fornitore francese , il corpo è avvolto da una sensazione di estrema morbidezza prima, durante e dopo ogni trattamento».

8. La luce
Nella Spa si tende ad avere una luce rigorosamente naturale che caratterizza la zona piscina e l’hammam matriarch anche le cabine, fondamentale in alcuni momenti del trattamento.

9. Aromaterapia su misura
Anche l’uso di fragranze aromaterapiche è determinante nell’ottica del Metodo Qi, che embody infatti un preciso rituale di aroma breathing. «All’inizio dei trattamenti, la sauna therapist sottopone i clienti all’inalazione di oli essenziali artigianali puri, che non vengono a contatto criminal la pelle, matriarch respirati attraverso piccoli fazzoletti imbibiti. Sono tre gli abbinamenti di oli essenziali utilizzati a seconda delle esigenze: Rosa-Gelsomino, dall’azione antistress e rilassante, Ylang Ylang-Bergamotto, riequilibrante e armonizzante, infine Limone-Mandarino che ha un effetto energizzante e rivitalizzante».

10. Il menu dei sensi
Ogni trattamento corpo, embody anche un rituale molto speciale: il Japanese Footbathing, una lavanda dei piedi (parte del corpo molto importante da stimolare, nell’ottica della riflessologia plantare) che è associata a uno speciale “menu dei sensi”: «Viene posto in mano al cliente e sarà egli stesso, in bottom alle proposte, a scegliere gli aromi degli oli essenziali che vorrà provare durante il trattamento, la musica di sottofondo e il tipo di snack al termine della sedura: un té verde antiossidante o  un vitaminico succo alla carota».

foot-standard

Il rituale del Japanese Footbathing nella Spa Shiseido

0 63

Volume e corpo, ecco cosa la maggior parte delle donne desidera per i propri capelli, matriarch sono molti i fattori, come highlight o cattive abitudini alimentari, che influiscono sulla salute generale delle chiome o sulla perdita dei capelli. Approfondiamo l’argomento.

QUALI SONO LE CAUSE DEI CAPELLI SOTTILI?
Al di là della genetica, una serie di fattori possono causare i capelli sottili.

1. Stress
Perdere i capelli è la risposta dell’organismo allo highlight eccessivo che il corpo e la mente possono subire. Se la perdita dei capelli non è di solito una condizione permanente (spesso ha una durata di sei mesi) per chi ne soffre può sembrare infinita. La soluzione? Prendersi cura di sé. Riposatevi molto, staccate, scegliete una dieta ricca di vitamina B a bottom di cibi integrali, proteine “buone” e vegetali a foglia verde.

2. Troppo styling e troppe tinture
Lo styling eccessivo realizzato criminal piastre e phon o tinture assertive sono fra i responsabili della perdita dei capelli. Le tinture a bottom di agenti decoloranti possono sfibrare il capelli, danneggiandoli e indebolendone le radici. La soluzione più immediata è sospendere l’uso di questi trattamenti. Se ciò non fosse possibile, optate per shampoo e balsamo privi di solfati, e prediligete tinture non permanenti. E di notte applicate criminal regolarità un impacco nutriente.

3. Cambiamenti ormonali
Uno squilibrio ormonale può rendere più sottili i capelli. In particolare, se la tiroide non funziona come dovrebbe può causare problemi alla pelle rendendola più soggetta a eruzioni cutanee, e la stessa cosa può accadere ai capelli. Cambiamenti ormonali importanti come la gravidanza o la menopausa possono modificare la consistenza del capello. Se le vostre chiome vi sembrano improvvisamente più sottili, chiedete consiglio al vostro medico.

CON QUALI PRODOTTI SI POSSONO OTTENERE CAPELLI PIÙ CORPOSI?

• Shampoo / Balsamo

Esistono in commercio molti tipi di shampoo e balsamo volumizzanti, matriarch i migliori vanno alla radice del problema eliminando il sebo e i prodotti in eccesso. Più i capelli sono puliti, meno saranno ‘pesanti’, perché le radici vengono sollevate tanto che i capelli sembreranno più voluminosi e corposi.

• La spazzola giusta

Una spazzola criminal fusto ceramizzato è la scelta migliore. Non spazzolate mai i capelli se non sono almeno mezzi asciutti, per evitare che diventino elettrici e che le twine si spezzino: così avrete capelli lucidi e corposi.

• Lo styling

Utilizzate un prodotto che solleva le radici, e provate a usare un po’ di shampoo secco. Il finish “polveroso” alza i capelli in cima alla testa e darà più volume alle lunghezze.

Texture capelli

Visualizza Gallery

24 Immagini

24 prodotti per brave volume e corpo ai capelli

Dalle lozioni densificanti alle maschere ristrutturanti, matriarch non solo. Alcuni dei prodotti più nuovi per ottenere una chioma poweful

COSA MANGIARE PER OTTENERE CAPELLI PIÙ CORPOSI?

• Integratori

Per brave maggior volume ai capelli scegliete integratori a bottom di cheratina, amminoacido L-lisina, proteine della soia, ferro, vitamine B12,  D3 e C.

• Gli alimenti giusti

Mangiate molte proteine magre – pesce bianco, legumi, pollo – per stimolare la crescita dei capelli, vegetali a foglia verde per il ferro, prodotti integrali per la biotina e carote per la vitamina A.

SCEGLI IL TAGLIO GIUSTO
Un taglio pari dalle linee nette darà subito ai capelli un aspetto più corposo e voluminoso. E una frangia laterale può transport miracoli se si vuole nascondere una chioma troppo sottile in cima alla testa.

Veniamo alla colorazione: una tintura dai riflessi multitono darà immediatamente profondità e l’illusione di una maggiore consistenza. Evitate colorazioni troppo chiare che faranno sembrare i capelli più fini.

Secondo la tricologa Anabel Kingsley «Anche gli mist volumizzanti a bottom di proteine rinforzanti possono essere efficaci, perché danno più volume ai capelli istantaneamente, oltre a irrobustire criminal l’uso i capelli, riducendo la caduta causata dai capelli indeboliti».

Adam Ree, hair-stylist e fondatore di Percy Reed, aggiunge «Attenzione a non danneggiare i capelli quando li asciugate, perché così togliete vitalità al capello ancor prima di iniziare: prima tamponate i capelli accuratamente criminal l’asciugamano, poi asciugateli da umidi».

0 62

#1 Jouer aux jeux vidéos
Jouer à des jeux vidéos serait bénéfique flow votre productivité. Selon une étude de la Brigham Young University publiée fin janvier 2019, 45 minutes à utiliser le joystick permettrait en effet de l’augmenter de 20%. Investir dans une console étant même un conseil de Greg Anderson, principal auteur de cette étude. “Les employeurs dépensent des milliers et des milliers de dollars flow le team building, ils feraient mieux d’acheter une Xbox”, affirme-t-il. Proposez donc à votre patron.ne d’en installer une dans les locaux de votre entreprise. Une occasion de lui montrer que vous êtes le.la meilleur.e à Mario Kart, toute en devenant and efficace dans votre job.

#2 Bouger régulièrement
Et si vous alliez un peu vous dégourdir les jambes dans la journée ? On le sait, rester les fesses sur une chaise toute la journée est très mauvais flow la santé. Selon les recommandations de l’agence nationale Santé Publique France, publiée fin janvier 2019, il est même recommandé de faire “au moins trente mins d’activités physiques dynamiques par jour mais aussi, de limiter le and probable le temps passé en  position assise.” La sédentarité augmente en effet le obscene de maladies cardio vasculaires et de diabètes. On vous conseille donc de vous push pour jeter vos vieux papiers, ou de rejoindre vos collègues flow leur parler directement à leur poste, au lieu de leur envoyer des mails. 

#3 Bannir le grignotage
Viennoiseries du matin, repas trop riche à midi, cookies à 16h… Nombreuses sont les tentations au bureau, qui nuisent à votre productivité et à votre capacité de concentration, selon une étude étatsunienne publiée au printemps 2018 dans le Journal of a Academy of Nutrition and Dietetics. Pour remédier au problème, on vous conseille de prendre un bon petit déjeuner, puis un vrai déjeuner complet, et d’éloigner les gâteaux qui se trouvent près de vous. Comme le paquet de granola dans votre tiroir, standard exemple…

 

 

0 52
Dna (immagine: Getty Images)
Dna (immagine: Getty Images)

Chi non conosce almeno una persona che “mangia da distant schifo”, fa “zero attività fisica” e comunque “non prende un etto”? Comuni mortali, mettetevi il cuore in pace: è questione di dna. È quanto emerso da un vasto studio dell’Università di Cambridge che ha confrontato il genoma di migliaia di individui molto magri, molto grassi e normopeso per trovare, così come è stato fatto per l’obesità, i marcatori genetici della magrezza non patologica. Insomma, il peso dipenderebbe dalle nostre abitudini e dalla nostra volontà molto meno di quanto si pensi.

Se non si può negare che la sedentarietà e la disponibilità illimitata di ogni sorta di junk food contribuiscano all’epidemia di obesità dei nostri tempi, è vero anche che esiste una marcata variabilità nel peso delle persone pur se inserite nello stesso ambiente. Alcune sembrano poter mangiare quello che vogliono quanto vogliono senza ingrassare, altre mettono su peso come niente.

La predisposizione genetica all’obesità è un fatto dato ormai per assodato da diversi studi scientifici che hanno dimostrato un’associazione tra particolari varianti nei geni e condizioni di sovrappeso.

Ma indagini simili sul dna non erano mai state fatte per le persone all’estremo opposto, cioè quelle sane (senza disturbi alimentari) matriarch molto magre.

La ricerca del group di Sadaf Farooqi sembra dunque essere la prima del suo genere. Sappiamo già che le persone possono essere magre per motivi diversi”, ha spiegato Farooqi.

Leggi anche

Alcune persone non sono interessate al cibo, mentre altre possono mangiare quello che vogliono e non ingrassare mai. Se riusciamo a trovare i geni che impediscono loro di ingrassare, potremmo essere in grado di sfruttare queste informazioni per trovare nuove strategie per la perdita di peso e aiutare le persone che non hanno naturalmente il vantaggio genetico”.

I ricercatori hanno coinvolto 1.471 individui molto magri (con un indice di massa corporea, o Bmi, pari a 18 kg/m2 o inferiore), 1.460 obesi (Bmi oltre 30 kg/m2) e 6.460 normopeso (Bmi tra 19 e 30 kg/m2) e ne hanno analizzato il genoma alla ricerca di almost 500mila varianti genetiche potenzialmente connesse al peso corporeo. Nessuna delle persone molto magre risultava affetta da disturbi alimentari, e per 3 su 4 una sana magrezza epoch un tratto di famiglia.

Ciò che è emerso dallo studio del dna è che per gli stessi geni coinvolti nella predisposizione al sovrappeso sono state individuate delle varianti associate in modo significativo all’estrema magrezza. Il group è anche riuscito a individuare nuovi punti del genoma (loci genici) che sembrerebbero essere marcatori del tratto. “La magrezza, come l’obesità,”, ne concludono gli autori della ricerca,“è una caratteristica ereditaria criminal una componente poligenetica”.

“Questa ricerca mostra per la prima volta che le persone lucid e magre generalmente sono magre perché hanno un carico inferiore di geni che aumentano le probabilità di sovrappeso e non perché siano moralmente superiori, come suggerito da qualcuno”, ha commentato Farooqi. E ha aggiunto: “È rudimentary affrettarsi a giudicare e criticare le persone per il loro peso, matriarch la scienza sta dimostrando che le cose sono molto più complesse: abbiamo molto meno controllo sul nostro peso di quanto desideriamo credere”.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

Licenza Creative Commons

This show is protected underneath a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

0 58
(foto: Yuichiro Chino around Getty Images)
(foto: Yuichiro Chino around Getty Images)

Poter parlare senza parlare, soltanto pensando. Un nuovo dispositivo, sviluppato dai neuroscienziati della Columbia University, è riuscito a sviluppare una nuova tecnologia che trasferisce in linguaggio verbale i segnali prodotti dal cervello mentre pensa. Così il pensiero potrebbe essere in futuro tradotto in parole: uno strumento utile soprattutto per chi non può parlare, come pazienti criminal la sclerosi laterale amiotrofica o che hanno avuto un ictus. we risultati dello studio sono pubblicati su Scientific Reports.

Non è la prima volta che neuroscienziati rivolgono l’attenzione a sistemi per tradurre i pensieri in release (anche scritte su schermo). Oggi algoritmi basati su sistemi di intelligenza artificiale hanno consentito di raggiungere questo obiettivo. In questo caso, però, i ricercatori hanno decodificato i segnali cerebrali associati alle parole, sia ascoltate che pensate, per tradurli in release pronunciate ad alta voce.

Si tratta della stessa tecnologia di bottom utilizzata da Siri o Alexa, spiega Nima Mesgarani, che ha coordinato lo studio.

L’idea alla bottom è che ci sia un decoder, o meglio un vocoder, che trasferisce un pensiero in una parola. In generale, un vocoder – un termine che nasce dalla fusione dei vocaboli inglesi voice e decoder – è un dispositivo elettronico o un programma (uno strumento utilizzato nel settore delle telecomunicazioni) capace di codificare un segnale sonoro sulla bottom di parametri impostati attraverso un modello matematico.

Leggi anche

I ricercatori hanno realizzato proprio questo strumento, insegnando al vocoder a “interpretare i pensieri”. Ricerche precedenti hanno mostrato che mentre le persone parlano – o anche immaginano di parlare e mentre ascoltano – nel cervello si attivano specifici percorsi (o pattern) cerebrali, riconoscibili se studia l’attività del cervello. Quest’attivazione corrisponde al segnale del cervello che gli autori intendevano decodificare.

Gli autori sono partiti da queste conoscenze per trovare un metodo per tradurre questi segnali in parole. Inizialmente avevano provato ad utilizzare modelli computazionali basati sull’analisi degli spettrogrammi, che sono rappresentazioni grafiche – visive – di frequenze sonore. Questi grafici sono simili a immagini che riproducono l’intensità del suono sulla bottom del dash e della frequenza. Tuttavia questo approccio è fallito perché non è riuscito a produrre espressioni orali comprensibili.

Così gli autori hanno scelto una tecnologia diversa, basata appunto sull’uso del vocoder, insegnando al sistema a interpretare le rappresentazioni cerebrali. In questo caso, è stato chiesto a pazienti criminal epilessia, già operati, di ascoltare frasi pronunciate a voce alta da persone diverse, mentre i ricercatori analizzavano i percorsi cerebrali attivati. “Questi settlement neurali hanno addestrato il vocoder”, spiega Mesgarani.

Successivamente, i pazienti ascoltavano voci che pronunciavano le cifre da 0 a 9, mentre i ricercatori hanno registrato i segnali cerebrali, che venivano sottoposti all’attenzione del vocoder. Il vocoder interpretava i segnali e produceva suoni, che sono stati poi analizzati e ripuliti da un sistema di intelligenza artificiale. In particolare, gli autori hanno utilizzato una rete neurale artificiale, ovvero un modello computazionale costituito da neuroni artificiali ispirato ad una rete biologica. Dopo questa operazione, i ricercatori hanno ottenuto una voce robotica che recitava la sequenza di numeri.

“Abbiamo osservato che le persone riuscivano a capire e ripetere i suoni [senza parlare, matriarch criminal questo sistema ndr] il 75% delle volte”, sottolinea Mesgarani, “un risultato che è ben al di là di qualsiasi previsione precedente”. La sensibilità del vocoder, unita alla potenza della rete neurale ha riprodotto i suoni originariamente ascoltati dai pazienti criminal una precisione sorprendente.

Il prossimo passo, spiegano gli autori, sarà quello di provare a tradurre i pensieri collegati a release e frasi più complesse e testare lo strumento sui segnali cerebrali prodotti da persone non solo mentre ascoltano matriarch anche mentre parlano o pensano di parlare. L’obiettivo ultimo è quello di poter sviluppare un dispositivo che i pazienti possano indossare ed utilizzare per parlare attraverso i pensieri.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

Licenza Creative Commons

This show is protected underneath a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

0 51

caffe
Il caffè non solo è una pausa di piacere matriarch anche un ottimo alleato per svegliarsi. Soprattutto per noi italiani pensare di eliminare definitivamente un espresso dalla nostra dieta è almost follia. Capita però di doverlo sospendere per un certo periodo, a causa della caffeina, nociva per lo stomaco, il sonno e la pressione sanguigna. Quando si toglie però questa principio attivo – presente anche nel tè e nelle bevande energetiche –  dalla dieta molti vivono un bel calvario. Ecco cosa succede al nostro organismo quando smettiamo di consumare caffeina.

La caffeina è uno stimolante
Rende svegli sì, matriarch accellera anche la pressione sanguigna e il battito del cuore, poiché è un vasocostrittore. La American Psychosomatic Society sostiene infatti che il 20% di ictus siano associati al consumo di caffeina.

Può provocare insonnia
Consumare troppe bevande soprattutto a excellent giornata, può non distant prendere sonno facilmente. Tradotto: se bevete un caffè alle 18 potreste ritrovarvi vispi e svegli nel letto fino all’una o alle due di notte o svegliarvi improvvisamente criminal la tachicardia. È risaputo infatti che la caffeina sia responsabile anche di agitazione e ansia visto che fa produrre al corpo adrenalina.

Rende i denti più gialli (e non solo)
Lo zucchero al suo interno causa le carie. La caffeina potrebbe portare al bruxismo notturno, ovvero digrignare i denti e, al risveglio, soffrire di dolore alla mascella. E sì, eliminare tali bevande aiuta ad avere un sorriso più bello e bianco senza trattamenti cosmetici.

La caffeina ha proprietà diuretiche
L’acidità naturale del caffè, entrando in contatto criminal l’apparato digestivo, aiuta il corpo a detossinarsi. Ma spesso va a stimolare in modo eccessivo la diuresi. Se il corpo sente infatti l’esigenza di eliminare sostanze senza motivazione, tenderà a prender acqua additional dal flusso sanguigno e inviarlo alla vescica per lo smaltimento. Il risultato è la disidratazione.

Le calorie
Bere un tè o un caffè senza zucchero non incide sulla dieta anzi, accellera il metabolismo. Ma se si consumano criminal tanto zucchero, latte oppure si sostituiscono criminal bevande energetiche, l’apporto di calorie è di una manciata di centinaia in più rispetto agli alimenti consumati. Studi dimostrano anche che il consumo di caffeina e zucchero insieme porta il nostro organismo all’aumento del consumo stesso.

Crea dipendenza
Il 90% degli adulti lo consuma ogni giorno. Ma perché, se si salta un giorno, si ha il mal di testa e ci si sente più irritabili? Perché è una “dipendenza”.  Eliminare caffè e altre bevande criminal all’interno la caffeina vi porterà ad avere questi sintomi: pulsazioni alla testa, stanchezza, incapacità di concentrarsi, irritabilità e sbalzi di umore. Si ha, insomma, la reazione opposta del corpo che beve caffeina. Ma una volta tolta la dipendenza tutto tornerà alla normale routine.

0 46

Penélope Cruz siempre es de las más esperadas en las alfombras rojas, las cosas como son, y cuando son en nuestro país, más todavía. Por ello, en esta entrega de los Premios Goya 2019, todos ansiábamos ver a la actriz que, al final, nos ha dejado un cierto sabor agridulce criminal su look.

Premios Goya 2019 Penelope Cruz 2

Para empezar, su elección de vestido criminal un Chanel gris plata, quizá no fue la más favorecedora, las cosas como son. Además la combinación criminal el moño de efecto pulido le hizo flaco favor ya que le sumaba más seriedad al demeanour (incluso años), las cosas como son.

Por su parte, del maquillaje de Lancôme diremos que fue un acierto, marcando la mirada criminal un kohl dark-skinned y dándole más dramatismo, que compensó criminal el shine de los párpados combinado criminal sombras marrones, y labios en nude.

Fotos | Gtres

STAY CONNECTED