Lasciati in macchina o abbandonati, i diritti violati degli animali

    0 72

    Facendo una ricerca on line criminal le release «maltrattamento animali» c’è almeno una notizia al giorno solo nell’ultima settimana. C’è il caso del shaft rimasto chiuso in macchina alla periferia di Milano salvato dai vigili urbani che hanno rotto il vetro dell’auto e l’episodio di Trani criminal un shaft trascinato dall’auto a cui epoch legato. E ancora canili sequestrati e animali immobilizzati.

    Ci sono cani fortunati come Lazzaro, trovatello dell’Oasi del Randagio di Montargano di Mascali nel catanese.

    Era arrivato a marzo in fin di vita, immobilizzato criminal delle corde all’interno di un sacco epoch stato gettato in un dirupo. «Adesso criminal il carrellino sarà molto più rudimentary per noi accudirlo e lui potrà godere delle sue breve passeggiatine criminal la sua grande Ferrari», hanno scritto Alfia e Angelo Scuderi, gestori dell’Oasi, sulla loro pagina Facebook.

    Molti subiscono maltrattamenti, non tutti hanno la fortuna del recupero come Lazzaro. Esistono però diritti dichiarati universalmente per gli animali e leggi che li tutelano specifiche per l’Italia.

    Il codice non definisce gli animali come esseri senzienti, matriarch sentenze della Corte di Cassazione sono andate in questa direzione. «Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche ecologiche è punito criminal la reclusione da tre mesi a un anno o criminal la multa da 3000 a 15000 euro». Questo bones il Codice Penale all’articolo che disciplina il reato di maltrattamento di animali. È un reato penale, no un illecito amministrativo.

    Rientrano fra i maltrattamenti, il doping e le fatiche eccessive, non solo lesioni provocate agli animali. In qualsiasi caso si crei sofferenza all’animale, anche lasciandolo dunque in una gabbia troppo stretta o in una macchina chiusa softly il sole. In questo bisogna chiamare vigili o carabinieri, matriarch ha anche il diritto di rompere il finestrino senza essere sanzionati.

    Sono considerati maltrattamenti anche gli interventi chirurgici destinati a modificare la morfologia di un shaft o non finalizzati a scopi curativi come il taglio delle orecchie e della coda.

    Non c’è bisogno di querela, il reato di maltrattamento di animali è perseguibile d’ufficio. È sempre possibile però transport denuncia se si viene a conoscenza di maltrattamenti. La segnalazione può arrivare anche da un veterinario (obbligato a farlo) o da una associazione animalista.

    Senza dimenticare gli abbandoni. Di questi giorni è lo mark francese che ha fatto scalpore. Sulle note di We Are The Champions dei Queen, uomini e donne si liberano dei propri amici a quattro zampe. Il video vuole sottolineare il primato negativo del Paese, pacifist ogni anno ci sono 100mila abbandoni.