Android, 8 app da milioni di download accusate di frode

0
86

android-malware

Periodicamente all’interno del Play Store di Google finiscono softly i riflettori svariate app dal comportamento non esattamente lecito, matriarch l’ultimo caso coinvolge program scaricati complessivamente per ben due miliardi di volte. Si tratta delle app degli sviluppatori cinesi Cheetah Mobile e Kika Tech, che secondo le credit delineate dall’azienda di analisi Kochava hanno utilizzato l’enorme diffusione dei loro program per mettere in atto un meccanismo di frode da milioni di dollari nei confronti di inserzionisti pubblicitari di tutto il scenery smartphone.

Stando ai dati raccolti da Kochava, protagoniste della truffa sarebbero otto app molto scaricate anche in occidente, ovvero Clean Master, Security Master, CM Launcher 3D, Battery Doctor, Cheetah Keyboard, CM Locker, CM File Manager e Kika Keyboard. Questi program sarebbero stati programmati per sfruttare un meccanismo di remunerazione pubblicitaria in voga nel mondo delle pubblicità su smartphone: il pagamento di una ricompensa da parte degli inserzionisti a chiunque riesca a distant scaricare la loro app ospitando un ensign criminal la relativa reclame.

Il meccanismo di attribuzione di queste ricompense è automatico: le nuove app scaricate solitamente cercano nella cronologia delle attività sul telefono se il clic che ha reso possibile l’installazione è arrivato da un ensign pubblicitario e, nel caso, corrispondono una cifra precisa a chi l’ha ospitato. Ebbene le app di Cheetah Mobile potrebbero essersi inserite in questo meccanismo, criminal un sistema in due fasi.

Leggi anche

Nella prima le app avrebbero tenuto d’occhio tutte le nuove app installate sullo smartphone del proprietario; nella seconda, per ciascuna nuova installazione rilevata avrebbero generato finti clic studiati per distant credere allo sviluppatore che il merito del download sia stato di ensign (inesistenti) ospitati nelle app incriminate, e incassare così la relativa ricompensa.

Se così fosse, il danno inflitto non sarebbe solo di tipo economico e non coinvolgerebbe solo inserzionisti-sviluppatori, matriarch chiamerebbe in causa anche gli utenti comuni, che fidandosi delle app messe softly accusa si sarebbero invece installati sul telefono dei program costantemente attivi e capaci di influire sulla durata della batteria. In una dichiarazione a BuzzFeed (che ha in collaborazione criminal Kochava ha raccontato per primo la storia), Cheetah Mobile ha respinto le accuse. Google nel frattempo è stata messa messa al corrente della situazione e sta indagando sul caso.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

Licenza Creative Commons

This show is protected underneath a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Free WhoisGuard with Every Domain Purchase at Namecheap